Les meubles "minimals"

  • 0001
    Une collection de meubles design, conçus et réalisés avec Martine Landry
Ma Photo

Ma Présence en ligne

Visiteurs depuis 14/09/05

123

Rang

Auto-Portraits

  • Dsc02227
    Les coordonniers peuvent être aussi les mieux chaussés. À force de prendre des photos des autres, on a aussi quelques fois envie de se tirer le portrait soi-même.

Miss.Tic

  • Misstic
    La rue est le musée de Miss.Tic

Technorati

  • Add this blog to my Technorati Favorites!
View My Public Stats on MyBlogLog.com

Visiteurs

*

« John Maeda : Ingénieur, designer et... graphiste | Accueil | L'art du jeu d'échecs »

01/04/2007

TrackBack

URL TrackBack de cette note:
http://www.typepad.com/services/trackback/6a00d83451e05069e200d83470325169e2

Voici les sites qui parlent de Felice Varini, la maîtrise de la perspective :

Commentaires

annonce escorte

gràcies per la presentació !!!!

Khaled

bellissimo post! delicato, melcnconiao, a tratti peante come le pietre sulle cartoline. sai che capisco tua madre e la sua voglia di sbarazarsi di tutto? e che lei probabilmente ha tutto dentro e gia da sola ci pensa a volonta, e vedersi davanti una cartoina o una tovaglia della sua infanzia le da fastidio bel post!!! bello bello belloe nn vedo l'ora di leggere del orsacchiotto!

Daniel

10 anni fa, in questo pedoiro, ho cominciato a tradire l'uomo con cui stavo da quasi 7 anni. Non lo avevo mai amato, era una storia di comodo per non stare sola dopo la prima grande delusione della mia vita. Dopo qualche mese ho preso la mia decisione e l'ho lasciato per l'amante. Non sono orgogliosa di questo pedoiro, perch non trovo giusto mentire, ma ho poi scoperto che anche l'uomo con cui stavo aveva cercato di tradirmi insomma, in realt la cosa non funzionava per entrambi. E poi quello stato il momento della mia vita in cui mi sono risvegliata da anni in cui mi ero rassegnata ad un amore tiepido (era pi affetto fraterno), pur di non stare sola n rischiare mettendomi con qualcuno per cui provassi forti sentimenti. A 28 anni ho deciso quindi di meritarmi di pi ho lasciato un uomo per un altro, ma mi sono ritrovata con un uomo distante, che mi ha pi volte ingannata e anche tradita. La cosa durata comunque un paio di anni prima che trovassi la forza di lasciarlo e questa volta senza avere l'uomo di scorta. In questi 10 anni mi sono innamorata (che diverso da amare) molte volte una decina. A parte uno, erano tutti uomini non disponibili, in crisi, lontani, narcisisti. Erano tutte storie impossibili nelle quali ho sprecato molte energie e sofferto moltissimo. Ci ho messo molto tempo a capire che replicavo sempre quel copione. Mi dicevo che ero sfortunata e davo la colpa agli altri. Le amiche sostenevano questa tesi. Poi un giorno, Rosita, ho incrociato un libro (il primo dei tanti che ho letto) il libro doveva servirmi a capire l'uomo di turno. Invece ci ho trovato me stessa. E' crollata l'immagine che avevo di me (ma non ancora tutte le convinzioni che avevo sull'amore) e mi sono ritrovata senza sapere chi ero. Mi ero costruita un'immagine in cui credevo e nella quale credevano anche molti altri. In pochi avevano provato a farmi intravedere un'altra me. Sempre gli era costato la mia amicizia. Lo avevano fatto con rabbia, feriti. E io non li avevo ascoltati. Ora le loro parole mi vengono in mente una ad una Il mio risveglio cominciato 2 anni e mezzo fa. Non volevo essere la donna che finalmente vedevo, la detestavo. Ho cominciato a cambiare i miei comportamenti. Ma erano cambiamenti solo superficiali, perch niente era davvero cambiato dentro di me, nel modo in cui io percepivo la realt . Poi ho letto il libro che tu stai leggendo ora e ho capito che c'erano delle resistenze, che c'erano modi di interpretare la realt molto radicati in me. E ho cominciato a lavorare su quello. Il tutto mentre vivevo relazioni che continuavano a mettermi di fronte il non amore (o l'amore intermittente e ambiguo) altrui. Il che non mi ha certo agevolato nel crescere in autostima. In compenso ho capito sempre meglio il copione di cui ero vittima. Ricordo un libro in cui veniva proposto questo esercizio: concentrati sul genitore con cui hai avuto il rapporto pi tormentato e scrivi tutti i motivi per cui ti ha fatto soffrire, cominciando dall'infanzia. Io pensai a mia madre e scrissi: si dimenticava di venirmi a prendere a scuola, non ero mai abbastanza (bella, brava), non ero femminile, mi toglieva la parola quando la facevo arrabbiare, mi correggeva, mi portava continuamente esempi di ragazze migliori e mi metteva in competizione con tutte, non mi faceva mai un gesto affettuoso, un complimento, mi chiedeva troppo e la dovevo sostenere nelle sue ansie, paure e difficolt mentre lei non era mai comprensiva con me, mi spiava e mi controllava, mi aveva dato un sacco di regole, mi diceva sempre che sbagliavo e mi considerava sempre incapace di qualunque cosa, dal guidare allo sport al vivere da sola. Questa stata mia madre.Poi l'esercizio continuava: ora pensa all'uomo che pi ti ha fatto soffire e scrivi le sue caratteristiche e i motivi per cui ti ha creato dolore. Io scrissi: si dimenticava di me per giorni ma quando aveva bisogno lui mi chiedeva completa disponibilit , mi ha tradito, mi parlava sempre di amiche, elogiandole, con le quali ho poi scoperto che mi tradiva, mi criticava, mi voleva sempre femminile e seducente, era freddo e distante Continuo? Poi, diceva l'esercizio, confronta le liste. Che shock Ecco da dove veniva il mio copione!!!

ALFRED PACQUEMENT

Là, il faut être clair, ce travail ici présenté ressemble trop à celui de Georges Rousse, cela en devient presque suspect.

claracq michel

Felice Varini,créateur contemporain majeur.J 'adore,et je possede depuis 1 an une oeuvre de lui,qui nous donne,à moi et à tte ma famille bcp de bonheur.Avec en prime le plaisir de faire découvrir à ts les visiteurs,amateurs d'art ou pas...

felice varini

soyez gentil évitez de parler de ce qui ne me regarde pas
FV

Vérifiez votre commentaire

Aperçu de votre commentaire

Ceci est un essai. Votre commentaire n'a pas encore été déposé.

En cours...
Votre commentaire n'a pas été déposé. Type d'erreur:
Votre commentaire a été enregistré. Poster un autre commentaire

Le code de confirmation que vous avez saisi ne correspond pas. Merci de recommencer.

Pour poster votre commentaire l'étape finale consiste à saisir exactement les lettres et chiffres que vous voyez sur l'image ci-dessous. Ceci permet de lutter contre les spams automatisés.

Difficile à lire? Voir un autre code.

En cours...

Poster un commentaire